GRANDI PERSONAGGI

La direzione del Museo nazionale di Napoli e di importanti scavi, soprattutto quelli di Ercolano, mi ha dato
occasione di conoscere importanti personaggi, fra cui Ungaretti, Quasimodo, Ionesco, Rossellini, Truman.
Al Museo l’incontro con Ionesco fu interessante quanto assurdo, come il suo teatro: parlavamo per lo più
con metafore, allusioni. Un ricordo comunque indimenticabile…
Diverso l’incontro al Museo con Andrej Gromyko, potente ministro degli Esteri dell’Unione Sovietica. Fu il
26 aprile 1966. Giunse con una vistosa scorta di agenti, carabinieri e polizia stradale. Lo circondavano e
seguivano numerosi diplomatici, fra cui l’ambasciatore sovietico a Roma, e tetri personaggi, forse del KGB.
Al fianco aveva la moglie, una donna di notevole sovrabbondanza.
Scoprimmo che potevamo fare a meno dell’interprete, perché parlavamo entrambi l’inglese. Capii subito
che le sculture dei Balbi con lo sfondo della colossale statua di Giove da Cuma, come altre statue anche di
natura esotica – Anubis divinità con testa di cane, la splendida Artemide in alabastro con i vistosi simboli
di dea della fecondità – lo coinvolgevano poco. Rimaneva col viso impenetrabile, quasi imbronciato.
Capii che occorreva un "colpo di scena", che in altre occasioni aveva funzionato. Lo condussi con l’ampio
seguito nella collezione dei mosaici. Quando il suo sguardo, attraverso una fuga di sale, colse sul fondo il
mosaico della battaglia d’Isso fra Alessandro Magno e Dario posto su parete come un grande quadro, col
suo groviglio di lance e cavalli, si sciolse. Non credeva che fosse fatto di più di un milione di piccolissime
tessere. Volle toccarle. Non la finiva di porre domande. Dove era stato fatto? Da dove proveniva? Chi lo
aveva posto su parete? E perché?… 
 
 
Annunci

Informazioni su italulyxes

Sono un archeologo italiano che ha fatto importanti scoperte soprattutto a Ercolano, con l'aiuto della National Geographic Society. Se n'è trattato nei principali "media" del mondo. Ho guidato Mostre di Pompei in molti paesi europei e negli Stati Uniti.
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

7 risposte a GRANDI PERSONAGGI

  1. Angelo ha detto:

    Alla faccia della scorta, Gromyko!!! Aveva un esercito personale dietro!In effetti dalle foto, Gromyko sembra quasi "infastidito"dai reperti…

  2. Daniele ha detto:

    Meno male che avevi l\’asso nella manica…sennò mi sembra di aver capito che avresti fatto una pessima figura..

  3. Bruno ha detto:

    Quasimodo ..Ungaretti.. WOW!..
    Be\’..come ha già detto Angelo..sembra quasi che  Gromyko ti stesse facendo un piacere ad osservare quei reperti !

  4. GIUSEPPE ha detto:

    Sì, pareva proprio scocciato… E poi, avete notato quei loschi figuri? Ho anche altre foto… ma quella col culo della statua in primo piano mi
    pare insuperabile.
    L\’episodio è contenuto nel capitolo del mio ultimo libro "Gromyko e Alessandro Magno", che agli studenti ho sempre regalato.
    Quindi…

  5. Claudio ha detto:

    io sono dell\’idea ke se una cosa nn interessa di nn andarci o di nn farla, è inutile andare ad una mostra ke nn interessa e fare finta e farsi vedere interessati quando, secondo me, se ne potevamo stare a casa invece di fare finta di ammirare delle opere che hanno cmq un valore!mha…

  6. GIUSEPPE ha detto:

    PER IL "DOCTOR"! La visita di Gromyko era una visita di stato. Quindi il programma era stato fissato dalle ambasciate, d\’intesa col prefetto. C\’era un commissario
    che voleva far uscire i visitatori dal Museo, per motivi di sicurezza. Mi opposi, rispondendo che per farlo occorreva una disposizione scritta del prefetto, che
    naturalmente non arrivò. Sulla stampa straniera, specialmente americana, sarebbe stato uno scandalo.
    Anche perché i turisti avevano pagato un regolare biglietto che non poteva essere rimborsato.

  7. marianna ha detto:

    Un uomo dalle mille risorse che sa sempre come giostrare la situazione!!!
    Non si può dire che tu abbia avuto una vita monotona!!!!
    Sei un persona duttile come poche…..immerso nella cultura….ciò ce rende un uomo veramente "libero"
    A presto Marianna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...